• Nuovo
Linea Blu | Farina di Grano Tenero Tipo 0 per Pizza Napoletana - Farina Italiana Naturale senza Additivi, con Germe

Linea Blu | Farina di Grano Tenero Tipo 0 per Pizza Napoletana - Farina Italiana Naturale senza Additivi, con Germe

Pagamenti sicuri al 100%
14,00 €
Tasse incluse

Farina Grano Tenero Tipo "0" con Germe - Linea Blu: Ideale per la pizza napoletana e la panificazione. Totalmente naturale e italiana, senza glifosato né micotossine.

La farina offre elasticità e resistenza ottimali durante la lievitazione, garantendo pizze croccanti e pane casereccio con una struttura alveolare perfetta. Prodotto con metodi di agricoltura integrata, preservando l'ambiente e la biodiversità.

Non perdere l'opportunità di creare capolavori culinari con un prodotto di eccellenza.

Acquista ora e goditi il piacere di lavorare con una farina di alta qualità!

Scegli il Formato
Quantità
Prodotto disponibile con diverse opzioni

Farina Grano Tenero Tipo "0" con Germe - Linea Blu



La nostra Farina Grano Tenero Tipo "0" con Germe Linea Blu è un prodotto di eccellenza, ideale per la realizzazione di pizze di alta qualità.



Origini e Coltivazione



Coltivata in Puglia, questa farina si avvale delle varietà di cereali Bisanzio e Bologna. La nostra azienda utilizza metodi di agricoltura integrata, un approccio che rispetta l'ambiente, limitando l'uso di sostanze chimiche e privilegiando la biodiversità. Questa scelta ci permette di offrire una farina priva di Micotossine e Glifosate.



L'Importanza dei Cereali Non-OGM nella Nostra Agricoltura Moderna


Nonostante il progresso tecnologico, i grani moderni che coltiviamo nei nostri campi rimangono non-OGM, rispettando la tradizione agricola e preservando la biodiversità del nostro ecosistema.



Macinazione dolce a cilindri e senza additivi



La Farina Grano Tenero Tipo "0" con Germe linea Blu viene ottenuta attraverso una macinazione a cilindri.
Alla base della nostra filosofia aziendale c'è la decisione di preservare integralmente il germe di grano vivo, senza sottrarlo, e di creare le nostre farine senza l'aggiunta di alcun tipo di additivi artificiali o chimici.
L'integrità del germe di grano conferisce alle nostre farine notevoli proprietà nutrizionali, influenzando positivamente la cottura del prodotto e la capacità di assorbimento dei liquidi.
Il risultato è un prodotto genuino e sano, perfetto per una dieta equilibrata.



Scadenza



Consumare preferibilmente entro 6 mesi dalla produzione per una freschezza ottimale



Assorbimento Liquidi e Rapporto P/L



Un altro elemento distintivo della nostra farina è l'elevato assorbimento dei liquidi, superiore al 60%.  
Il rapporto P/L, tra 0,55 e 0,60, indicativo della tenacità ed estensibilità dell'impasto, rende la nostra farina ideale per pizze morbide e gustose.



Indicazioni Gastronomiche



La farina di grano tenero tipo 0 è una farina di media forza (con un indice W di 240), che la rende molto versatile nella preparazione di vari piatti. Questo indice indica la quantità di acqua che la farina può assorbire e la sua resistenza alla lavorazione, rendendola ideale per prodotti da forno che richiedono un'elasticità moderata. Ecco alcune indicazioni gastronomiche:

  1. Pizza Napoletana: In linea con il disciplinare della pizza napoletana, la farina di grano tenero tipo 0 è ideale per realizzare impasti diretti per la pizza napoletana, grazie alla sua elasticità e resistenza durante la lievitazione. La pizza napoletana si abbina splendidamente a ingredienti tradizionali come pomodoro San Marzano, mozzarella di bufala, basilico fresco e un filo d'olio extravergine d'oliva.
  2. Pane Casereccio: Questa farina è perfetta per fare il pane casereccio per la sua capacità di sviluppare una struttura alveolare ben formata. L'elasticità del glutine contenuto nella farina consente una buona lievitazione e una consistenza finale del pane che si abbina perfettamente con formaggi stagionati e salumi.
  3. Pizza in Teglia: Il W di 240 rende questa farina adatta alla preparazione di pizza in teglia, caratterizzata da una crosta più spessa e soffice rispetto alla pizza napoletana. Può essere abbinata a una varietà di ingredienti, come mozzarella, pomodori, olive, e vari tipi di verdure.
  4. Focaccia: La farina di grano tenero tipo 0 è ideale per la focaccia, grazie alla sua capacità di assorbire una buona quantità di acqua e olio, dando vita a un impasto morbido e ben lievitato. Perfetta da abbinare con acciughe, cipolle, o semplicemente con un filo d'olio extravergine d'oliva e sale.
  5. Torte Salate: La farina di grano tenero tipo 0 è un'ottima base per torte salate. Puoi abbinare la base croccante di una torta salata con un ripieno cremoso a base di formaggio e verdure.
  6. Ciambellone: La farina di grano tenero tipo 0 è perfetta per un ciambellone soffice e ben lievitato. Il ciambellone può essere abbinato a una glassa al cioccolato o a zucchero a velo.
  7. Gnocchi: Questa farina è adatta per la preparazione di gnocchi, grazie alla sua consistenza che permette di ottenere un prodotto finale morbido ma consistente. Gli gnocchi possono essere serviti con un semplice sugo di pomodoro o un condimento a base di burro e salvia.
  8. Frittelle e Pancake: Infine, la farina di grano tenero tipo 0 è ottima per frittelle e pancake, che richiedono una farina con buone proprietà di lievitazione e assorbimento. Puoi abbinarli a sciroppi dolci, miele o frutta fresca.
  9. Panini all'Olio: I panini all'olio richiedono un impasto di media forza, elastico e resistente, perfetto per l'utilizzo della farina di grano tenero tipo 0. Questi panini si abbinano bene con una varietà di ingredienti, come prosciutto, formaggio, verdure grigliate o sott'olio.
  10. Pasta Fresca: La farina di grano tenero tipo 0 è adatta per fare la pasta fresca, come tagliatelle, pappardelle o fettuccine. Questa farina, grazie alla sua forza moderata, consente di ottenere una pasta che mantiene bene la cottura. La pasta fresca si abbina splendidamente a una varietà di sughi, da quelli a base di carne a quelli di verdure.
  11. Ciabatta: Questo tipo di pane richiede una farina di media forza come la farina di grano tenero tipo 0. La ciabatta ha una crosta croccante e un interno morbido e alveolato, che la rende perfetta per sandwich o per accompagnare zuppe e stufati.
  12. Piadina Romagnola: La farina di grano tenero tipo 0 è spesso utilizzata per preparare la piadina romagnola. Questa tipica focaccia si abbina perfettamente a ingredienti freschi come prosciutto, rucola, e squacquerone.


Ricorda sempre di conservare la farina in un luogo fresco e asciutto per mantenere tutte le sue proprietà organolettiche.



Tempi di Lievitazione e Idratazione



La Farina Grano Tenero Tipo "0" con Germe Pizza Linea Blu presenta un'eccellente tolleranza alla fermentazione grazie alle sue proprietà. I tempi di lievitazione possono variare a seconda delle condizioni ambientali e del tipo di lievito utilizzato.



Impasto Diretto



  • A Temperatura Ambiente (circa 20-22°C). Per l'impasto diretto con lievito di birra, utilizza circa 2-3 grammi di lievito di birra fresco per 1kg di farina e un'idratazione del 60-65%. Lascia riposare l'impasto per circa 2-3 ore.
  • Con il lievito madre, per la stessa quantità di farina, utilizza circa 150-200 grammi di lievito madre rinfrescato e un'idratazione del 60-65%. Il tempo di lievitazione sarà di circa 6-8 ore.
  • In Frigo a 4°C. Per l'impasto diretto con lievito di birra in frigo, utilizza 1 grammo di lievito di birra fresco per 1kg di farina e un'idratazione del 60-65%. Lascia l'impasto in frigo per circa 24 ore.


Con il lievito madre, per la stessa quantità di farina, utilizza 100-150 grammi di lievito madre rinfrescato e un'idratazione del 60-65%. Lascia l'impasto in frigo per 24-48 ore.



Impasto con Biga



  • A Temperatura Ambiente (circa 20-22°C). Per l'impasto con biga, utilizza circa 1 grammo di lievito di birra fresco per 1kg di farina e un'idratazione del 45-50% per la biga. Lascia riposare la biga per circa 16-20 ore. Poi, aggiungi la biga all'impasto con un'ulteriore idratazione del 15-20%. Lascia riposare l'impasto per circa 2-3 ore.
  • In Frigo a 4°C. Per l'impasto con biga in frigo, utilizza 0,5 grammi di lievito di birra fresco per 1kg di farina e un'idratazione del 45-50% per la biga. Lascia riposare la biga in frigo per circa 24 ore. Poi, aggiungi la biga all'impasto con un'ulteriore idratazione del 15-20%. Lascia riposare l'impasto in frigo per ulteriori 24 ore.


Ricorda che questi sono solo consigli generali. I tempi e le quantità possono variare a seconda delle condizioni specifiche di lievitazione e della lavorazione dell'impasto.



Gestione del lievito: adattamenti stagionali per impasti perfetti



La corretta gestione del lievito è altrettanto importante e richiede adattamenti in base alle stagioni. Durante l'estate, quando le temperature sono più elevate, si consiglia di ridurre la quantità di lievito a 1 grammo per chilo di impasto e aumentare la quantità di sale a 25 grammi per chilo. Al contrario, durante l'inverno, quando le temperature sono più basse, si consiglia di aumentare la quantità di lievito di birra a 2 grammi e diminuire la quantità di sale a 20 grammi per chilo.




L'idratazione della farina: un elemento chiave per un impasto perfetto



Per ottenere un impasto perfetto, l'idratazione corretta della farina è fondamentale. Segui queste linee guida per un risultato ottimale: incorpora il 50% dell'acqua totale direttamente con la farina e aggiungi gradualmente la restante metà. Tieni presente che la temperatura dell'acqua varia a seconda delle stagioni: in estate e durante le giornate calde, è consigliabile utilizzare acqua refrigerata a 4°C, mentre in inverno e durante le giornate fredde, l'acqua di rubinetto è sufficiente.



Modalità di impasto e idratazione: influenze sul risultato finale



L'impasto è un elemento fondamentale per ottenere un prodotto di qualità. La scelta della modalità di impasto influisce sull'idratazione possibile e sul risultato finale. Quando si impasta a mano, è importante tenere presente che le idratazioni elevate non sono facilmente raggiungibili, quindi si consiglia di non superare il 60% di idratazione. Nel caso di un impasto con una planetaria, si suggerisce di adottare la stessa idratazione dell'impasto fatto a mano, facendo attenzione a non surriscaldare l'impasto per evitare di compromettere la struttura del glutine. Con un'impastatrice a spirale di tipo professionale o semi professionale, è possibile spingersi verso idratazioni più elevate, le quali variano in base alla forza del prodotto e alla quantità di fibre presenti. Si consiglia di iniziare l'impasto a velocità bassa e aumentarla gradualmente fino al raggiungimento dell'impasto finale.




Conservazione



Per conservare al meglio la Farina Grano Tenero Tipo "0" con Germe Linea Blu, consigliamo una temperatura tra 20 e 22°C e un'umidità relativa tra 65% e 68%. Queste condizioni influiscono positivamente sul comportamento e la resa della farina durante la lavorazione.
Non aspettare oltre!
Sperimenta la differenza che la Farina Grano Tenero Tipo '0' con Germe Linea Blu può fare nelle tue preparazioni culinarie. 

Aggiungi subito al carrello e inizia a creare capolavori culinari con la nostra farina di qualità superiore!

442
0 Articoli

Scheda dati

Peso
5 KG
Ideale per
Dolci
Pane
Pizza

Riferimenti specifici

ean13
8056477660614

Commenti Nessun cliente per il momento.